Calcolo costo combustibile riscaldamento

Quanto ci costa effettivamente riscaldare un ambiente? 

Comparazione dei costi dei vari combustibili da riscaldamento

Come calcolare quanto ci costa riscaldare un ambiente.

Il primo passo da effettuare è ovviamente quello di calcolare quanto calore occorre ed inserirlo nella casella preposta (quella al di sotto dell'unità di misura usata per intenderci).

Tramite il software Fabbisogno termico - radiatori è possibile calcolare agevolmente la quantità di calore da fornire per scaldare gli ambienti interessati.

Fatto questo si riporta il risultato nella casella di cui sopra.

Facciamo conto che si siano effettuati i calcoli in kW ed il risultato sia 25 kW.

Inseriamo 25 nella casella al di sotto dei kW ed osserviamo i risultati:

il combustibile più economico, come si evince, è la legna con immagazzinamento in luogo asciutto superiore a due anni che offre un costo orario di esercizio di € 0.9 (con un euro si riescono a produrre circa 27,7 kW);

Il combustibile (se così si può dire) più caro, risulta essere la stufa elettrica con un costo di esercizio di ben € 5.00 (con 1 € si ottengono 5 kW)

Da notare la pessima performance sia del gasolio e sia del GPL.